Come effettuare i lavori di ristrutturazione bagno

Ristrutturazione bagno

Se il vostro vecchio bagno non vi piace o non funziona più adeguatamente, potete procedere ad una ristrutturazione. Di seguito sono descritti alcune informazioni necessarie per procedere nei lavori. Innanzitutto, prima di approcciarvi a qualsiasi intervento dovete verificare che le dimensioni che il bagno ha all’inizio dei lavori, o quelle che avrà, in fase finale, siano a norma.

I valori variano di regione in regione, ma è strettamente necessario attenervisi. Badate inoltre che il vostro bagno sia dotato di una finestra per l’areazione; esso può esserne privo soltanto se dotato di un apparecchio d’areazione e se, nello stesso appartamento, esiste un altro bagno aeroilluminato in modo naturale.

In molti Comuni italiani vige una normativa riguardante anche la posizione del locale contenete il vaso igienico: infatti, esso deve essere disimpegnato dalla cucina con un apposito vano delimitato da serramenti, come un corridoio, un antibagno o un atrio. In alcune zone del bagno, per esempio vicino al lavabo o quella nei pressi della lavatrice, si trovano sulla stessa parete una presa collegata all’impianto elettrico ed un rubinetto in cui converge, invece, l’impianto idrico.

Lavori di ristrutturazione bagno

Lavori di ristrutturazione bagno Milano – https://ristrutturazionebagnomilano.net/

Per rispettare le normative di sicurezza, in tali situazioni le prese elettriche devono essere protettemediante un interruttore differenziale da incasso. A vantaggio del design del vostro bagno, spesso conviene scegliere impianti a pavimento, nei quali la maggior parte dei condotti sono posatia terra e le pareti sono occupate solo nella parte inferiore. Se ristrutturate completamente il locale, questa soluzione è pefettamente attuabile, in quanto dovete già procedere alla rimozione totale dei rivestimenti e dei sottofondi.

Dopo aver compiuto queste operazioni e aver posato i rivestimenti del pavimento, potete procedere a montare i sanitari. E’ preferibile sia dal punto di vista pratico che da quello estetico che vasi e bidet siano affiancati sulla stessa parete a distanza di 120 cm. In assenza di tale spazio, dovrete sistemare i sanitari uno di fronte all’altro; in questo caso fate attenzione a garantire il collegamento tra gli scarici di vaso e bidet, mediante un tubo dotato dell’idonea pendenza (1 cm per ogni metro lineare).

E’ consigliabile rivestire le pareti con materiale impermeabile liscio e lavabile. Se non desiderate sostituire le vecchie piastrelle, potete optare per una vernice apposita che conferisca ad esse le caratteristiche prima elencate. Non dimenticate di scegliere sanitari e arredi che siano confortevoli di vostro gusto. Per maggiori informazioni sulla ristrutturazione della casa è utile consultare il blog ristrutturazionimilano specializzato nelle ristrutturazioni edili.