Nuove idee per arredare la cucina

arredamento-cucina

Chi ha detto che anche la cucina non possa essere trendy? Immaginatevi di arredarla con una bella stuoia colorata e di tendenza, perché va bene la praticità ma anche l’occhio vuole la sua parte soprattutto se la stuoia da cucina unisce qualità, bellezza e funzionalità. Il living è di gran moda con la zona cottura e il soggiorno che si uniscono a formare un unico spazio. Allora l’arredamento della cucina diviene più importante proprio perché entra a far parte di una delle aree principali della casa dove si ricevono gli ospiti.

E’ finita l’era della cucina con una funzione esclusivamente pratica in cui si cucinava e si riuniva solo la famiglia per i pasti. Oggi la cucina viene vissuta a tutto tondo, nei vari ambiti della quotidianità ed è aperta agli ospiti. Per arredare la cucina scegliete una stuoia che abbia un disegno coordinato con il resto dell’arredamento magari pieno di colore e allegro, che trasmetta insomma energia positiva ma non dimenticatevi del lato pratico perché un tappeto sistemato in cucina deve essere quasi indistruttibile.

Arredo cucina

Arredamento cucina – arredamentiroma.net

Un’altra importante caratteristica per le stuoie da cucina è la possibilità di lavarle in lavatrice e magari anche asciugarle con la pratica asciugabiancheria in modo tale che siano subito pronte per essere riposizionate senza dover aspettare che si asciughino all’aria aperta.

Le stuoie da cucina  potete lavarle comodamente in lavatrice a 60° e usare l’asciugatrice a 90° per averle perfette e subito pronte per essere riutilizzate nella vostra cucina. Quando si posizionano in cucina è necessario che le stuoie abbiano il retro in gomma antiscivolo in modo tale che rimangano ferme e posizionate dove desiderate e non si corrano rischi di scivolate.

Cucine

Cucine classiche Roma – cucineroma.net

Il crescente interesse nel rispetto dell’ambiente che ci circonda ha portato al desiderio di vivere in una casa circondati da materiali igienicamente sicuri e non tossici per le persone e per la natura. Per questo motivo, quando si acquista un nuovo elemento da aggiungere all’arredo già esistente, è consigliato controllare che sia conforme a standard che ne certifichino la sicurezza dei materiali.

Questo discorso è molto importante per le stuoie da cucina che vengono collocate in un luogo in cui è necessaria la non tossicità. Potete trovare stuoie da cucina, prodotti con materiali certificati, on line sia nella misura piccola adatta al sotto lavello che nella misura a corsia ideale per più elementi.

Gli errori da evitare nella ristrutturazione casa

Ristrutturazioni

Se state pensando di ristrutturare casa e non siete esperti sull’argomento vi possono tornare utili alcuni suggerimenti forniti dai tecnici di Ristrutturazione Roma che vi permetteranno di considerare gli errori più frequenti che vengono commessi nell’esecuzione dei lavori di ristrutturazione.

Materiali di bassa qualità per risparmiare

Un errore da evitare assolutamente è abbassare la qualità dei materiali impiegati per la ristrutturazione della propria casa perché si tratta di una decisione assolutamente controproducente. Infatti progetti poco curati oppure che utilizzano materiali cadenti non durano a lungo e diventa presto necessario effettuare riparazioni o sostituzioni di pezzi rotti, usurati e danneggiati.

La convenienza della soluzione messa in atto va considerata nell’insieme, valutando il rapporto qualità/prezzo. Soltanto in questo modo si ottengono ristrutturazioni edilizie durature che offrono un buon comfort abitativo e che hanno un buon impatto estetico. Inoltre in commercio si trovano materiali molto resistenti e di qualità medio-alta a prezzi convenienti.

Non avere una fretta eccessiva nei lavori di ristrutturazione

Quando i ristruttura la propria casa bisogna sempre ricordare che si tratta sempre di interventi invasivi, soprattutto se i lavori hanno una portata ampia. Di conseguenza occorre mettere in conto tutti gli inconvenienti legati all’apertura di un cantiere all’interno dello spazio domestico.

Proprio per questo motivo non si deve avere una fretta eccessiva nel terminare i lavori in quanto è un atteggiamento che può comportare errori di realizzazione e di messa in opera. In questo caso si dovrà correggere il risultato aumentando i tempi del cantiere. In alternativa ci si può accorgere dell’errore soltanto a opera finita e quindi diventa necessario intervenire nuovamente con un grande spreco di tempo e denaro.

Valutare anche le spese aggiuntive

Spesso quando si ristruttura la propria casa si considerano all’interno del preventivo soltanto le spese principali, ad esempio le modifiche strutturali dell’immobile e il rifacimento degli impianti. Invece anche le voci di spesa aggiuntive hanno un ruolo importante nel determinare il comfort e la bellezza estetica dell’abitazione. Per questo motivo si consiglia di controllare con attenzione il preventivo e tenere sempre da parte una piccola somma a cui fare ricorso per le emergenze di questo tipo.

Il periodo sbagliato per ristrutturare casa

Ci sono periodi sconsigliati per fare la ristrutturazione della propria abitazione che devono essere evitati perché, in caso contrario, questa scelta comporta un allungamento dei tempi di ristrutturazione, maggiori disagi ed eventualmente spese aggiuntive. Ad esempio non si devono mai iniziare i lavori pochi giorni prima di Natale. Inoltre è bene controllare quando la ditta edile che effettua i lavori chiude per ferie.

Arredamento in stile classico, sapore d’altri tempi

Arredamenti

Arredamento classico – http://arredamentitorino.org/

Il classico è uno stile sempre elegante, ma molte volte il troppo storpia e arredare la propria casa seguendo questi modelli antichi, può risultare esagerato. Parole chiave del classico sono “antiquariato”, “legno”, “passato”. Il tutto, però può essere piacevole, se fatto con stile e con la giusta organizzazione. Per stile classico, s’intende una tendenza di arredamento, in questo caso, che riversa e che si ispira molto nel passato.

Giusto per dare qualche cenno in più, lo stile classico si dirama in due sotto categorie: lo stile francese e quello inglese, più precisamente vittoriano. Ciò che predomina in entrambi gli stili è il legno, materiale principale delle decorazioni e del mobilio. Altri materiali prevalenti sono: per i pavimenti, parquet, pietra, cotto, marmo. Per le pareti, carta da parati, pietra.

Altro materiale davvero importante è il ferro battuto, un must specialmente della camera da letto. La pietra è un tipo di materiale adatto a stanze come la cucina ed il bagno: davvero particolare. Questa tendenza al classico, sempreverde, molte volte, si può abbinare ad altri stili, tipo il moderno, unendo le peculiarità di entrambi e fondendole in un unico modello di decorazione e arredo per la propria abitazione.

Arredamento bagno

Arredo bagno classico – https://arredobagnomilano.net/

Cerchiamo di capire più nel dettaglio cosa si intende per “classico”: è necessario sapere che ogni stile si riconosce da ciò rappresenta il materiale o la fantasia chiave. Come già scritto sopra, è il legno a prevalere e da tale, mantiene il suo colore come tonalità predominante. Gli impianti dovrebbero essere interni: per intenderci, si parla di camino, installato quindi nel muro.

Elettrodomestici in stile antico sono l’ideale, inoltre, per questo stile, completamente in opposizione con la tecnologia: richiede il minimo indispensabile, giusto l’essenza del passato. Il colore richiama il legno, abbiamo detto, ed è l’unico a prevalere sui mobili e annessi, mentre i colori delle pareti dovrebbero essere neutri.

Inoltre, lo stile classico non è solo questione di colore, perché anche la disposizione dei mobili in una stanza è molto importante. Le decorazioni sono molto importanti, devono richiamare il passato e i materiali utilizzati per costruire e progettare, devono essere naturali. Sarebbe meglio e consono, infatti, arredare a muro: tutto va attaccato alle pareti tranne tavoli e divani. Il senso? quello di dare l’idea dello spazio e dell’essenziale.
Perché, si sa, l’essenziale è visibile agli occhi!

Come effettuare i lavori di ristrutturazione bagno

Ristrutturazione bagno

Se il vostro vecchio bagno non vi piace o non funziona più adeguatamente, potete procedere ad una ristrutturazione. Di seguito sono descritti alcune informazioni necessarie per procedere nei lavori. Innanzitutto, prima di approcciarvi a qualsiasi intervento dovete verificare che le dimensioni che il bagno ha all’inizio dei lavori, o quelle che avrà, in fase finale, siano a norma.

I valori variano di regione in regione, ma è strettamente necessario attenervisi. Badate inoltre che il vostro bagno sia dotato di una finestra per l’areazione; esso può esserne privo soltanto se dotato di un apparecchio d’areazione e se, nello stesso appartamento, esiste un altro bagno aeroilluminato in modo naturale.

In molti Comuni italiani vige una normativa riguardante anche la posizione del locale contenete il vaso igienico: infatti, esso deve essere disimpegnato dalla cucina con un apposito vano delimitato da serramenti, come un corridoio, un antibagno o un atrio. In alcune zone del bagno, per esempio vicino al lavabo o quella nei pressi della lavatrice, si trovano sulla stessa parete una presa collegata all’impianto elettrico ed un rubinetto in cui converge, invece, l’impianto idrico.

Lavori di ristrutturazione bagno

Lavori di ristrutturazione bagno Milano – https://ristrutturazionebagnomilano.net/

Per rispettare le normative di sicurezza, in tali situazioni le prese elettriche devono essere protettemediante un interruttore differenziale da incasso. A vantaggio del design del vostro bagno, spesso conviene scegliere impianti a pavimento, nei quali la maggior parte dei condotti sono posatia terra e le pareti sono occupate solo nella parte inferiore. Se ristrutturate completamente il locale, questa soluzione è pefettamente attuabile, in quanto dovete già procedere alla rimozione totale dei rivestimenti e dei sottofondi.

Dopo aver compiuto queste operazioni e aver posato i rivestimenti del pavimento, potete procedere a montare i sanitari. E’ preferibile sia dal punto di vista pratico che da quello estetico che vasi e bidet siano affiancati sulla stessa parete a distanza di 120 cm. In assenza di tale spazio, dovrete sistemare i sanitari uno di fronte all’altro; in questo caso fate attenzione a garantire il collegamento tra gli scarici di vaso e bidet, mediante un tubo dotato dell’idonea pendenza (1 cm per ogni metro lineare).

E’ consigliabile rivestire le pareti con materiale impermeabile liscio e lavabile. Se non desiderate sostituire le vecchie piastrelle, potete optare per una vernice apposita che conferisca ad esse le caratteristiche prima elencate. Non dimenticate di scegliere sanitari e arredi che siano confortevoli di vostro gusto. Per maggiori informazioni sulla ristrutturazione della casa è utile consultare il blog ristrutturazionimilano specializzato nelle ristrutturazioni edili.

 

Quali sono i migliori serramenti per il risparmio energetico

Infissi

Il risparmio energetico di una casa è deciso anche in buona parte dalla qualità e dalla tipologia di infissi che si hanno nella propria casa. Ma non è solamente il risparmio energetico ad averne un grande beneficio, ma anche l’isolamento termico. In questo modo il calore prodotto dal sistema di riscaldamento non venga disperso verso l’esterno in maniera veloce, aumentando notevolmente le spese. Brevemente verranno descritti tutte le tipologie di serramenti che risultano essere ottime per poter attuare un risparmio energetico ottimale e considerevole.

Serramenti in PVC

Infissi in pvc

Serramenti in PVC – serramenti-milano.com

La prima tipologia di serramenti che risultano essere davvero ottimi per poter effettuare un buon risparmio energetico è sicuramente quella che prevede il Pvc. Questo materiale, comunemente usato per le finestre è considerato come uno dei peggiori conduttori di calore, cosa che lo rende perfetto per la creazione di pannelli isolanti termici che vengono impiegati negli infissi.

Il rapporto qualità/prezzo risulta essere davvero ottimo, specialmente se si considera che questo materiale garantisce un buon isolamento dagli agenti atmosferici esterni, non ha bisogno di manutenzioni eccessive, ha una lunga resistenza all’usura e viene usato per infissi dal design moderno e minimale.

Infissi in legno e alluminio

Infissi legno alluminio

Infissi in alluminio – infissi-roma.net

L’altra tipologia di infissi che sono davvero ottimi per il risparmio energetici risultano essere quelli che prevedono l’utilizzo di materiali legnosi e alluminio. Naturalmente vi è da considerare che questa tipologia d’infisso è molto costosa, dal momento che vengono considerati come la miglior tecnologia isolante.

La struttura di questi infissi risulta essere a strati, l’esterno viene prodotto con l’alluminio, mentre lo strato interno è composto principalmente da legno in modo tale che il livello d’isolamento sia alto. Naturalmente a seconda dell’utilizzo (per esterni o interni) si avranno dei profili più o meno spessi.

Quali infissi scegliere?

Per poter scegliere in maniera ottimale gli infissi da installare è necessario affidarsi all’esperienza di un esperto che sa sicuramente valutare tutti gli aspetti che devono essere considerati, come ad esempio le temperature medie della zona dove risiede l’immobile, il grado di isolamento della casa e così via.

Questa tipologia di consulenza non farà altro che evitare inutili perdite di tempo, lunghe ricerche ma soprattutto inutili spese di denaro. Inoltre vi è anche da considerare che a per questa tipologia di infissi si andranno ad utilizzare si possono sfruttare degli incentivi statali che diminuiranno la spesa che si sta andando ad affrontare, facendo risparmiare qualche soldo.

Lavori di ristrutturazione casa, come fare

Lavori di ristrutturazione

Ristrutturazione casa – ristrutturazionibologna.org

Premessa sulla ristrutturazione

Un tema sempre caldo per chi possiede un’abitazione è quello dei lavori di ristrutturazione. Ci si chiede sempre come si debba fare, e quale sia il modo di procedere migliore. In questa piccola guida, vi spiegheremo in maniera semplice ma esaustiva quali sono i passi per procedere ai lavori di ristrutturazione casa.

La prima cosa che dovete valutare è l’entità dei lavori che intendete operare. Infatti una semplice tinteggiatura avrà un costo tutto sommato esiguo, non necessità di autorizzazioni particolari, e se siete un poco abili potrete farvela da soli. Invece una ristrutturazione totale della propria casa che comprenda pavimenti, serramenti, pareti, rende necessaria la presenza di un professionista del settore che crei un progetto che poi va presentato al Comune.

Il secondo elemento che dovete valutare è il vostro budget. Infatti a seconda dei soldini che avete a disposizione potrete fare o non fare determinati lavori nella vostra abitazione. Il terzo elemento che va considerato è che è sempre meglio chiedere più preventivi in modo da confrontare diverse offerte e valutare quella che fa più al caso nostro, in base al costo e ai servizi offerti.

Infatti non è detto che un preventivo più basso sia la soluzione migliore se i tempi di realizzazione si allungano e se alcuni servizi fondamentali non vengono inseriti in modo da generare successivamente costi di ristrutturazione maggiori.

Procedura di ristrutturazione

Una volta individuata la ditta giusta, che realizzi i lavori che desideriamo, la ristrutturazione può partire. Per la procedura prendiamo come esempio una ristrutturazione edile totale, in quando se dobbiamo procedere solo con una ripavimentazione, la procedura sarebbe abbastanza lineare.

In primo luogo dobbiamo presentare una domanda di inizio lavori al Comune, e sarà necessario aspettare il via libera degli ingegneri comunali se siamo nel centro storico ed è necessario rispettare determinati vincoli architettonici. Una volta superata questa prima fase preliminare, la ristrutturazione edile può entrare nel vivo. Il primo lavoro che si deve fare sono ovviamente le opere murarie che determineranno tutto il resto della procedura.

Una volta terminate le opere murarie si procederà con gli impianti, la posa in opera quindi prima dell’impianto elettrico a norma e poi dell’impianto idraulico, di quello a gas e delle eventuali canne fumarie per impianti termici. In ultimo luogo si procederà con la pavimentazione, le rifiniture e gli infissi.

Architetto on line per arredare con stile

architetti on line

Possedere una casa progettata ed arredata nei minimi particolari è sicuramente l’aspirazione di qualsiasi persona. Per avere una casa perfetta molte persone scelgono di affidarsi alle mani esperte di architetti professionisti, in quanto riescono ad utilizzare al meglio le particolarità della casa, studiandone la luce, gli spazi e realizzando il progetto non solo in base alla propria esperienza, ma anche seguendo il gusto del cliente.

Ovviamente si può contrattare un architetto sia se si volesse arredare la propria casa partendo da zero, che se si volesse rinnovarla nello stile. Tuttavia realizzare un progetto è dispendioso, in quanto bisogna incontrarsi diverse volte per visionare il progetto ed apportare continuamente delle piccole modifiche nel caso non sia soddisfacente.

Essendo molto costoso molte persone scelgono quindi di rinunciare ed arredare la casa utilizzando la propria creatività, anche se a volte potrebbe risultare molto difficile (non è affatto semplice scegliere i giusti colori, sfruttare bene gli spazi e rispettare sempre lo stesso stile) e i risultati potrebbero non essere il massimo. Proprio per questa motivazione oggi è possibile contattare degli architetti on line per arredare la propria casa con stile, essendo certi di spendere meno ma ottenere risultati eccellenti.

Architetto online: vantaggi e particolarità

La cosa che non bisogna assolutamente pensare è che l’architetto tradizionale sia più qualificato rispetto a quello on line, in quanto anche quest’ultimo ha conseguito un lungo percorso di studi, a differenza che sa realizzare dei progetti 3D utilizzando dei particolari programmi sul computer.

Inoltre richiedere un progetto è semplice, in quanto basta scegliere l’architetto al quale affidarsi e contattarlo tramite email inviando misure e foto della casa. Scegliere un architetto on line per arredare con stile la propria casa ha davvero molti vantaggi, tra cui i più rilevanti sono:

1. Costo inferiore e personalizzato
Il costo è decisamente inferiore rispetto all’architetto tradizionale perché, una volta scelta la tipologia di progetto che si vuole realizzare (small, medium, large), non vi saranno costi aggiuntivi legati alla modifica del progetto oppure costi legati ai diversi incontri, poiché la comunicazione tra l’architetto ed il committente avviene interamente via email. Inoltre è molto interessante la possibilità di scegliere il proprio progetto in base alle proprie esigenze e al proprio portafogli (vi sono progetti dai 90 euro ai 500 euro).

2. Progetti realistici grazie all’utilizzo di programmi
Questo è sicuramente un aspetto rilevante e vantaggioso e si potrà vedere la propria casa ultimata prima ancora di arredarla, decidendo così se il progetto sia soddisfacente o meno. Trattandosi di progetti 3D molto dettagliati, l’impressione che si avrà sarà proprio quella di trovarsi all’interno della casa.